Guasto idrico a Sambiase: Sorical ha sottovalutato la gravità

Guasto idrico a Sambiase: Sorical ha sottovalutato la gravità
DISCIPLINARE

 

L’Amministrazione comunale di Lamezia Terme, attraverso i suoi competenti uffici tecnici e la Lamezia Multiservizi, ha inteso informare il prefetto di Catanzaro della gestione superficiale ed approssimativa da parte di SoRiCal riguardo l’interruzione del servizio idrico che per tre giorni ha interessato tutta la zona di Sambiase. Circa 15 mila residenti, a cavallo delle festività natalizie, sono rimasti senza acqua potabile a causa della rottura di una condotta che alimenta i serbatoi e che, visti i precedenti, non era da considerare come un episodio imprevedibile, tutt’altro.

         Infatti sia la Lamezia Multiservizi che il Comune hanno da tempo chiesto alla società idrica regionale di provvedere alla sostituzione di questo specifico tratto di condotta che, negli ultimi mesi, aveva già causato interruzioni nell’adduzione al serbatoio di Sambiase. Le nostre sollecitazioni sono state gravemente sottovalutate e i risultati di una gestione poco efficiente ed attenta alle esigenze di un territorio popoloso ed importante come quello di Lamezia Terme si sono fatti pesantemente avvertire proprio nel periodo di Natale. Stigmatizziamo il comportamento della SoRiCal in quanto, a fronte di una situazione di vera emergenza, non è stata in grado di dimostrare il doveroso impegno che una situazione così grave avrebbe richiesto.

         I fatti parlano chiaro:

–      un tratto della condotta più volte responsabile in passato dell’interruzione del servizio e mai sostituito, nonostante le nostre sollecitazioni;

–      il sistema di monitoraggio e rilevazione di SoRiCal che nella giornata di Natale non funziona e che solo grazie agli operatori della Multiservizi viene allertato per il guasto;

–      una scarsa organizzazione che solo nella serata del 26 dicembre consente di scoprire entità e luogo della rottura della condotta di alimentazione dei serbatoi di Sambiase;

–       il rinvio alla giornata del 27 dicembre dei lavori di riparazione che si sono protratti fino al tardo pomeriggio.

         A fronte di tutto questo il Comune di Lamezia Terme ha prontamente attivato una sorta di unità di crisi con il coinvolgimento della Protezione civile per seguire l’evolversi della situazione e mettere in atto ogni azione utile per ridurre i disagi alla popolazione. Analoga attenzione è stata messa in atto dalla Lamezia Multiservizi con, in primo luogo, la disponibilità immediata dei suoi operatori e, in seguito, con la diffusione costante attraverso il sito aziendale, il numero verde gratuito, le unità mobili di fonia pubblica e i comunicati stampa diretti agli organi di informazione di tutte le notizie inerenti i gravi disservizi registrati affinché i cittadini interessati potessero avere informazioni aggiornate e provvedere, eventualmente, in maniera alternativa alle loro esigenze. Queste sono precisazioni che, pur non avendo alcuna responsabilità nell’accaduto, l’Amministrazione comunale ha inteso fornire ai cittadini al fine di chiarire compiti ed attività messi in campo per gestire una situazione di vera emergenza che altri enti regionali hanno sottovalutato a scapito della tranquillità e dei diritti di un’ampia fascia di popolazione lametina. 

On. Franco Amendola

Assessore LL.PP.

Comune Lamezia Terme