Multiservizi: patrimonio collettivo da valorizzare

Multiservizi: patrimonio collettivo da valorizzare
RETTIFICA BANDO DI SELEZIONE AUTISTI ATF 2020 IN DATA 29-09-2020

Sono quanto meno ingenerose e ingiustificatamente allarmistiche le prese di posizione nei confronti della Lamezia Multiservizi riportate all’interno di alcuni recenti resoconti giornalistici. Tali interventi sono ancora più incomprensibili in quanto le critiche mosse, frutto evidente di un’insufficiente valutazione obiettiva, non tengono nel debito conto la corretta e trasparente gestione assicurata alla società malgrado siano venuti meno ingenti introiti economici e i costi per l’espletamento dei servizi siano aumentati senza che ai cittadini-utenti siano stati richiesti aumenti di sorta. Ciononostante la Multiservizi, pur in presenza di una situazione oggettivamente difficile a livello nazionale, non ha mai smesso di rispettare gli impegni contrattuali, assicurare servizi di qualità e programmare il suo futuro industriale. Come se la mancanza degli introiti derivanti dalla gestione della discarica comunale o gli aumenti unilaterali imposti da Sorical per l’acquisto dell’acqua (quantificabili in diversi milioni di euro) non bastassero a rendere difficoltosa la conduzione aziendale, deve essere tenuta presente anche la circostanza che la Multiservizi vanta crediti dai comuni soci per la rilevante somma di oltre 10 milioni di euro. Tutti crediti interamente esigibili in quanto derivanti da servizi forniti ad enti pubblici e amministrazioni locali. E’ palese, quindi, che in una fase di congiuntura negativa per l’economia e lo sviluppo del Paese senza un’oculata gestione aziendale la nostra società avrebbe rischiato di finire come tutte le altre società pubbliche calabresi: senza prospettive, carica di debiti o peggio ancora fallite. L’evidente mancanza di liquidità, causata in sintesi dalle ragioni sopra esposte, non deve essere utilizzata come giustificazione per gettare discredito sulla dirigenza e ingenerare insussistenti preoccupazioni tra i dipendenti, in primo luogo, e tra i cittadini che ogni giorno, invece,  verificano direttamente l’efficienza dei nostri servizi. Analisi, prospettive, dati, cifre e programmazione della Multiservizi sono, come prevede lo Statuto comunale, a disposizione di tutte le forze politiche presenti in Consiglio e agevolmente consultabili. La Multiservizi, comunque, ribadisce pubblicamente la propria disponibilità ad ogni ulteriore confronto sulla sua attuale condizione e sulle prospettive di crescita future auspicando, nel contempo, che la stessa venga tenuta lontano da polemiche strumentali che altri fini potrebbero far trasparire.