Aumento tariffe rifiuti, i Sindaci protestano

Aumento tariffe rifiuti, i Sindaci protestano
DISCIPLINARE

Discarica

A seguito dei recenti provvedimenti della Regione Calabria, che ha rimodulato in aumento la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, nella sala riunioni del Comune di Lamezia Terme si sono incontrati i sindaci del comprensorio lametino per discutere ed approvare i provvedimenti di protesta ritenuti più opportuni.

I sindaci dei Comuni di Martirano, Miglierina, Pianopoli, Platania, San Mango D’Aquino, Serrastretta e Lamezia Terme hanno deciso che mercoledì 11 giugno si recheranno in autobus a Reggio Calabria presso la sede del Consiglio regionale per protestare e chiedere la revoca del provvedimento regionale.

In una nota congiunta, i rappresentanti istituzionali, ricordano che la scorsa settimana l’assessorato all’Ambiente della Regione Calabria ha deciso unilateralmente di aumentare del doppio sia  la tariffa di smaltimento dei rifiuti indifferenziati sia la tariffa di trattamento dell’organico, addirittura in maniera retroattiva a partire dal 1* gennaio 2014. Durante l’incontro i sindaci hanno evidenziato che  l’aumento della tariffa di smaltimento dei rifiuti da parte della Regione Calabria è avvenuto senza alcuna condivisione con gli amministratori locali e compromette il lavoro svolto dalle amministrazioni in questi anni per implementare la raccolta differenziata.

Infatti, il provvedimento regionale è un chiaro disincentivo economico a proseguire da parte delle amministrazioni nella raccolta differenziata. Con questo aumento la cattiva gestione di questi anni delle raccolta dei rifiuti nella nostra regione, hanno inteso sottolineare, viene addossata sui cittadini e sui sindaci che diventeranno così solo degli esattori.